L'Apprendistato professionalizzante in Provincia di Trento - Trentino Social Tank
Tecnologia per l’Impatto Sociale
23 Novembre 2023

L’Apprendistato professionalizzante in Provincia di Trento

BREVE GUIDA PER IMPRESE E GIOVANI TALENTI

L’apprendistato professionalizzante rappresenta una straordinaria opportunità sia per le aziende trentine che per i giovani desiderosi di fare il loro ingresso nel mondo del lavoro. Questa tipologia di contratto, pensato per chi ha tra i 18 e i 29 anni (17 se in possesso di qualifica professionale), si distingue per la sua capacità di combinare in modo efficace l’apprendimento teorico con quello pratico, rispondendo così alle reali esigenze del territorio e del tessuto economico locale della Provincia autonoma di Trento.

Hands-on: un equilibrio tra teoria e pratica

La grande opportunità dell’apprendistato professionalizzante è l’equilibrio tra l’esperienza lavorativa all’interno di un’azienda e il percorso formativo più teorico. Gli apprendisti possono acquisire competenze pratiche direttamente sul campo, imparando dai professionisti del settore e contribuendo con il proprio lavoro allo sviluppo dell’azienda. Parallelamente, il percorso teorico, erogato sia dall’azienda che da enti formativi esterni riconosciuti, fornisce le basi teoriche indispensabili per una comprensione approfondita della professione.

Questa combinazione di apprendimento sul lavoro e formazione teorica è ciò che rende l’apprendistato professionalizzante particolarmente prezioso, consentendo agli apprendisti di “imparare facendo” senza trascurare l’importanza di una solida preparazione alla base.

Adattabilità alle esigenze del tessuto produttivo locale

La Provincia autonoma di Trento si impegna attivamente per adattare l’apprendistato professionalizzante alle specificità del territorio e alle necessità delle imprese locali. Nel tempo le caratteristiche del contratto di apprendistato sono quindi state modificate, soprattutto per quanto riguarda la formazione che è stata aggiornata in termini di durata e contenuti formativi, a seconda delle esigenze di mercato e delle priorità strategiche della provincia, garantendo così la massima efficacia e rilevanza del programma.

Durata

La durata del contratto varia a seconda del profilo professionale e del titolo di studio posseduto dall’apprendista:

  • 6 mesi – 3 anni: per la maggior parte dei profili professionali
  • 5 anni: per i profili professionali caratterizzanti la figura dell’artigiano

Vantaggi per l’apprendista

I vantaggi per l’apprendista sono:

  • Acquisizione di una qualifica professionale
  • Tutela previdenziale e assistenziale
  • Accesso ad un’offerta formativa completa


Formazione

L’apprendistato professionalizzante prevede due diversi percorsi formativi:

  • Formazione professionalizzante: svolta in azienda e finalizzata all’acquisizione delle competenze tecnico-professionali specifiche del profilo
  • Formazione di base e trasversale: erogata gratuitamente dall’Agenzia del Lavoro della Provincia autonoma di Trento e finalizzata allo sviluppo di competenze trasversali come la comunicazione, l’organizzazione del lavoro, il lavoro in team

La formazione di base e trasversale: passi da seguire per imprese e apprendisti

Per usufruire gratuitamente della formazione di base e trasversale, obbligatoria per gli apprendisti, è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • Selezionare un soggetto formatore qualificato entro 30 giorni dall’assunzione dell’apprendista, per garantire una formazione adeguata e in linea con gli standard richiesti.
  • Completare la richiesta di assegnazione Buoni Formativi sul portale FSE

Definire un piano formativo (PIF) condiviso con l’apprendista e il soggetto formatore, che delinei chiaramente gli obiettivi e le competenze da sviluppare.

Non solo acquisirai un framework di lavoro replicabile e una serie di risultati misurabili, ma entrerai in contatto con una rete di professionisti e imprenditori che potrebbero rivelarsi partner preziosi per il tuo percorso di crescita e di cambiamento.

  • Registrarsi per ottenere il Buoni Formativi attraverso lo SPID.
  • Collaborare attivamente nella definizione del piano formativo (PIF)
  • Impegnarsi a completare sia la formazione professionalizzante che quella trasversale previste

Partecipare attivamente alla formazione, dedicando ad essa il giusto tempo e la giusta attenzione

Durata della formazione di base e trasversale

Un aspetto fondamentale dell’apprendistato professionalizzante è la definizione precisa del numero di ore di formazione di base e trasversale che l’apprendista deve completare. Questo requisito varia a seconda del titolo di studio dell’apprendista, proprio perché la formazione ricevuta in apprendistato è un’integrazione di un profilo formativo che può essere più o meno maturo.

  • 120 ore per gli apprendisti privi di titolo di studio, in possesso di licenza elementare e/o della sola licenza di scuola secondaria di I grado (licenza media)
  • 80 ore per gli apprendisti in possesso di diploma di scuola secondaria di II grado o di qualifica o diploma di istruzione e formazione professionale;
  • 40 ore per gli apprendisti in possesso di laurea o titolo almeno equivalente.

La formazione viene comunque suddivisa in annualità di 40 ore, alle quali corrisponde il Buono Formativo erogato da Agenzia del Lavoro di Trento. Ogni anno l’apprendista dovrà quindi completare 40 ore di attività formativa.

La prima annualità può essere ridotta nel caso in cui l’apprendista svolta la formazione in ambito di salute e sicurezza sul lavoro, la quale è obbligatoria come per qualsiasi altro lavoratore ed è a carico dell’azienda. La durata della formazione trasversale può essere ridotta anche in caso di crediti formativi provenienti da altri rapporti di apprendistato.

Risorse e supporto

Per facilitare il percorso, sia le aziende che gli apprendisti possono contare sul supporto di enti come Trentino Social Tank, che offre un’offerta formativa già strutturata con un’accurata selezione dei formatori, oltre all’assistenza nella definizione dei piani formativi e nella gestione dei requisiti formativi. Sia i soggetti formatori che Agenzia del Lavoro di Trento sono inoltre a disposizione per informazioni, e per accompagnare azienda ed apprendista nei passaggi da compiere.

La formazione di base e trasversale: passi da seguire per imprese e apprendisti

Non solo acquisirai un framework di lavoro replicabile e una serie di risultati misurabili, ma entrerai in contatto con una rete di professionisti e imprenditori che potrebbero rivelarsi partner preziosi per il tuo percorso di crescita e di cambiamento.

Da obbligo a opportunità

L’apprendistato professionalizzante non è solo un percorso lavorativo, ma una vera e propria opportunità di crescita professionale per i giovani e di sviluppo per le aziende. Attraverso una stretta collaborazione e il supporto di enti formativi come Trentino Social Tank, le imprese possono trasformare questo percorso in un vantaggio competitivo, investendo nei talenti del domani e contribuendo allo sviluppo delle competenze necessarie per affrontare le sfide future del mercato del lavoro.

Trentino Social Tank Accompagna apprendista e azienda nel predisporre il piano formativo e nella richiesta dei Buoni Formativi, garantendo supporto completo.

 

Iniziativa realizzata nell’ambito del Programma FSE+ 2021-2027 della Provincia autonoma di Trento, con il cofinanziamento dell’Unione europea – Fondo sociale europeo plus, dello Stato italiano e della Provincia autonoma di Trento.

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *