Come fare email marketing per la tua professione o azienda? - Trentino Social Tank
Smart working: cosa riserva il futuro post-covid?
25 Ottobre 2020
Il punto di vista dei coworkers
16 Novembre 2020

Come fare email marketing per la tua professione o azienda?

TRE ELEMENTI PER INIZIARE A FARE EMAIL MARKETING E PER COLTIVARE BUONE RELAZIONI CON I TUOI PROSSIMI CLIENTI!

Tra quanti giorni potrai parlare nuovamente con il cliente che hai di fronte in questo preciso momento?
Ok, forse adesso non hai un cliente seduto davanti a te perché stai leggendo questo testo, ma prova a immaginarti la scena.
Sei lì che parli con un cliente che non vedevi da un bel po’ (oppure è un potenziale cliente che non hai mai visto prima). Finito il dialogo, ti ringrazia e ti saluta, tu ricambi il saluto e pensi se questo è un semplice ciao oppure sarà un lungo addio.
Quando potrai parlarci ancora? Riusciresti a dire la data e l’ora precisa?
Tra tutte le variabili che ci sono in gioco dal momento in cui ti saluta in poi, c’è anche il rischio che non torni mai più.

Come fare per abbattere il rischio del: “addio a mai più”?
Devi riuscire a farti ricordare, a restare in contatto grazie a un canale di comunicazione diretto con il tuo pubblico.

Se sei un professionista o una azienda che si promuove online, un modo per  farlo è quello di utilizzare uno strumento di email marketing e seguire questi tre passaggi:

  1. Imparare ad acquisire contatti
  2. Conquistare la fiducia
  3. Fidelizzare il tuo pubblico

Di seguito ti riassumo questi tre elementi, che definiscono le tre fasi di una strategia con cui iniziare a usare l’email marketing (argomenti che approfondiamo nel corso email marketing).

Fase 1 –  Acquisire contatti interessati

Il primo elemento da padroneggiare è la fase di acquisizione del contatto.
Tecnicamente è sufficiente un semplice form da far compilare. Ne avrai sicuramente visti una infinità, apparire qua e la nelle pagine web, o relegate nel footer di qualche sito.
Generalmente è accompagnato da una frase simile a questa: “iscriviti alla nostra newsletter”.
Il problema è che se da un lato è relativamente semplice trovare un software online che ti fornisca un form di contatto da inserire nel sito, dall’altra parte è molto più difficile e complicato riuscire far compilare il modulo e farsi dare il contatto email.
Quindi dovrai dare qualcosa in cambio, un elemento che valga la pena essere scaricato in cambio del contatto email. Ad esempio: una guida in pdf, un video tutorial, un buono sconto.
Questa cosa che dai in cambio si chiama “Lead Magnet” e per il tuo interlocutore deve essere di grande valore, tanto da essere scambiato con il suo indirizzo email.
Quando il lead magnet fa gola al tuo visitatore, questo compilerà il form per averlo, e tu ti sarai guadagnato il suo contatto email.

Fase 2 – Conquistare la fiducia

Bene, a questo punto ti sei conquistato l’indirizzo email di una persona interessata ad avere la tua guida gratuita in pdf.
Da questo momento hai la possibilità di inviargli comunicazioni via email.
Ricorda però che questo contatto ha dimostrato solamente il suo interesse in cambio del lead magnet.
Probabilmente ancora non ti conosce e non sa che tu in realtà puoi fare ben di più per lui.
La fase due potrebbe essere un buon momento per iniziare a farti conoscere. Inviando le tue prime email potresti raccontare di te, della tua azienda o professione, dei motivi che ti hanno portato a fare quello che fai, a dimostrare che lo fai meglio degli altri e che con il tuo aiuto possono risolvere i propri problemi.
Di fatto in questa fase puoi inviare una serie di email che aiutano il tuo interlocutore a capire se tra di voi c’è del feeling oppure no.
Ma non devi farlo ogni volta che una persona si iscrive. Grazie a software online che trovi sul mercato puoi inviare sequenze di email automatiche.
Sono davvero comode e lavorano al posto tuo facendoti risparmiare davvero tanto tempo.

Fase 3 – Fidelizzare il tuo pubblico

Siamo quasi alla fine.
Hai acquisito il tuo primo contatto e sei riuscito a conquistare la sua fiducia.
Ora dovrai mantenere questo rapporto.
Cosa fare quindi?
Fase 3: Fidelizza il tuo pubblico. Da questo momento in poi, dovrai avere qualcosa di interessante da dire ai tuoi contatti.
Le newsletter a cadenza regolare ti aiutano a restare in contatto diretto con i tuoi iscritti a costi davvero contenuti (alcuni software di email marketing sono gratuiti fino ad un certo numero di iscritti, altri hanno funzioni avanzate che giustificano la spesa di un abbonamento).
Ti basti pensare che gran parte dei business online basano i propri guadagni proprio sulla lista email.
Infatti se impari a inviare contenuti interessanti il tuo pubblico si ricorderà sempre di te e tu avrai la possibilità di diventare la figura (o azienda) di riferimento.
Nel corso di email marketing vedremo diversi esempi per sfruttare le molteplici possibilità che ci offre una mailing list: dall’imparare a conoscere il tuo pubblico a offrire loro la soluzione più adatta a risolvere un problema.

Iscriviti alla nostra newsletter digital   

Una newsletter che ti possa fornire indicazioni chiave per sviluppare al meglio la tua carriera in questo settore. Parleremo di come si diventa esperti nel mondo del digital marketing, di opportunità formative e di trend.    

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *